armature tessili

Le armature tessili

Con ago e filo è possibile creare vere e proprie armature tessili. Si tratta infatti del modo di intrecciare i fili di ordito con quelli della trama. Un’armatura definisce che tipo di tessuto si otterrà da quella tessitura (tela, saia o raso). Strettamente legato all’armatura è il “rapporto d’armatura”, che identifica il numero minimo di fili d’ordito e di trame necessario per rappresentare l’armatura.

 

In base al tipo di armatura i tessuti vengono classificati in quattro categorie: tessuti semplici (costituiti da due soli elementi, trama e ordito, che si intrecciano fra loro secondo un’armatura fondamentale), tessuti derivati (costituiti da due soli elementi ma con intreccio derivato da una delle tre armature fondamentali), tessuti composti (costituiti da tre o più elementi) e tessuti ad armature combinate.

 

La scrittura di un’armatura si chiama messa in carta. Sulla carta quadrettata, un filo che si alza al passaggio di una trama, restando quindi sopra di essa, viene segnato con un quadretto pieno, mentre un filo che rimane abbassato viene
segnato con un quadretto vuoto.

 

 

Le armature tessili fondamentali

 

Tela
L’armatura tela è la prima delle armature base e si presenta uguale sul diritto e sul rovescio. L’intreccio è semplice, nel quale tutti i fili di ordito dispari si alzano al passaggio delle trame dispari, e tutti gli orditi pari al passaggio delle trame pari.

 

Saia (o diagonale)
E’ un tipo di intreccio tessile caratterizzato da una rigatura diagonale. Si chiama anche saglia, sargia, spiga, diagonale, levantina, batavia. La saia è la seconda armatura base e ha andamento diagonale, con un dritto e un rovescio, uno a effetto di trama e l’altro a effetto di ordito.

 

Raso (o satin)
E’ un tessuto fine, lucido, uniforme, liscio, dalla mano morbida. I punti di legatura sono radi e largamente distribuiti così da apparire nascosti. Il suo materiale d’elezione è la seta, ma si può realizzare anche in fibre artificiali come il rayon o fibre sintetiche come il poliestere. Può essere realizzato anche in cotone.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.