cashmere

Il Cashmere, tessuto che arriva dall’Oriente

Le sue origini (e il suo nome) arrivano da molto lontano. Il cashmire è infatti originario del Kashmir, la regione asiatica divisa tra India, Pakistan e Cina. Da qui fu portano in Europa dall’inizio del XIX secolo. Le capre delle zone montuose e degli altipiani dell’Asia forniscono oggi la preziosa materia prima, principalmente da: Iran, Mongolia, Tibet, e Afghanistan. Poche sono invece le quantità provenienti dall’area, la provincia pakistana del Kashmir.

 

Il cashmere (nome inglese) o cachemire (nome francese), viene tradotto in italiano (ma molto raramente) casimiro, è una pregiatissima fibra tessile formata con il pelo di Capra hircus. Due sono i tipi di pelo dell’animale: quella più sottile e fine cioè lo strato inferiore soffice e lanoso deriva dalla peluria del sottomantello, ed è chiamata “duvet”. La parte con peli rigidi e ruvidi proviene dal mantello esterno ed è chiamata “giarre”.

 

La caratteristica principale del cashmere l’estrema morbidezza e setosità, che dà una sensazione calda e soffice. Le particolari condizioni climatiche, i forti sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte di queste zone, favoriscono lo sviluppo della peluria chiamata appunto duvet. Dal duvet ha una particolare caratteristica che permette di termo-regolare il corpo dell’animale rispetto all’ambiente esterno.

 

Nella realizzazione del cashmere è possibile mescolare diverse fibre, in varie percentuali, producendo così diverse caratteristiche. Si possono realizzare tessuti per capi pregiati come giacche, pantaloni, gilet e cappotti. Solitamente un tessuto in puro cashmere pesa intorno ai 300 gr ed è indicato principalmente per le stagioni Autunno/Inverno.

 

Caratteristiche Cashmere

Tra le proprietà caratteristiche di un buon Cashmere troviamo:

Morbidezza: il contatto con la pelle risulta è soffice e delicato, non crea nessun tipo di fastidio sulla pelle
Capacità di mantenere una temperatura costante: grazie alla proprietà termoregolazione è adatto adatto alla stagione fredda e calda
Ingroscopicità: assorbe umidità e quindi il sudore, è un tessuto traspirabile
Antistatico: non attira a se’ campi elettromagnetici e quindi polvere, garantisce così massime condizioni di igiene

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.