fibre tessili

Le fibre tessili

Le fibre tessili è quell’insieme di prodotti che, per struttura, lunghezza, resistenza ed elasticità, hanno la proprietà di unirsi, attraverso la filatura, in fili sottili, flessibili e sono utilizzati nell’industria tessile per la fabbricazione di filati. Poi, a seguito di lavorazioni, possono essere trasformati in tessuti (tramite tessitura) o magline (jersey). Le fibre tessili naturali sono quelle esistenti in natura, le tecnofibre – più comunemente conosciute come fibre chimiche – invece sono quelle prodotte dall’uomo attraverso l’uso della chimica.

 

Classificazione delle fibre

Naturali

animali: lana, cammello, cashmere, vigogna e seta

vegetali: cotone, lino, ramiè, canapa

minerali: abseto (amianto)

 

Tecnofibre

artificiali: sono le fibre che provengono da polimeri naturali come la cellulosa del regno, la caseina e il vetro tessile

sintetiche: provengono da sottoprodotti del petrolio attraverso polimeri lavorabili

 

La filatura

Attraverso la filatura delle fibre tessili si ottengono i filati. Si tratta di corpi cilindrici, continui, relativamente sottili, uniformi, tenaci, flessibili. Possono essere unici (se formati da un solo capo), binati (formati da due o più filati paralleli), ritorti semplici (da due o più filati unici uniti tra loro da torsione) e ritorti composti (da due o più filati ritorti uniti da torsione).

La tessitura

Attraverso la tessitura si ottiene il tessuto, che si ottiene per successivo inserimento delle trame tra i fili. Opportunamente tesi ed accostati fra loro in gran numero. I tessuti, esclusi quelli a maglia, risultano dall’intreccio dei fili di ordito, disposti nel senso della lunghezza del tessuto, con le trame, disposte nel senso della larghezza.

I tessuti

Si possono distinguere in tessuti lisci (effetti geometrici realizzati con intrecci fondamentali o derivati), tessuti operati (ornamentali realizzati con intrecci complessi di notevoli dimensioni), tessuti semplici (un solo ordito e una sola serie di trame) e tessuti composti (da più orditi e una serie di trame).

No Comments

Post a Comment