Lana Shetland, filato di lana caldo e confortevole

Si presume che le pecore sia state portate sulle isole Shetland dai Vichinghi, che decisero di stabilirsi lì più di mille anni fa, nelle isole dell’arcipelago sub-artico della Scozia. La lana Shetland è un tessuto cardato che viene prodotto prodotto esclusivamente da pecore di razza Shetland delle isole britanniche.

 

Si tratta di una lana molto pregiata ed è adatta ad abiti di grande carattere. Sono presenti numerose varietà di colorazioni e sfumature, 11 sono quelli naturali quelle principali e 30 le tonalità tra cui il grigio argento, il nero ed il bruno. Gli undici colori naturali hanno una nomenclatura in dialetto Shetland: musket (marrone-grigiastro chiaro), shaela (grigio scuro plumbeo), nero, fulvo chiaro, moorit (marrone rossastro), mioget (color miele, marrone giallastro) e marrone scuro.

 

La lana Shetland è forte e ruvida come il territorio dove si allevano le pecore, un po’ come la Scozia, caratterizzata da un clima rigido e aspro. Le pecore sono sopravvissute per secoli alle condizioni più avverse, e a seguito di una con una dieta povera hanno visto ridursi le fibre del vello.

 

“La lana Shetland, considerando tutte le sue caratteristiche, è probabilmente il tessuto più completo dell’universo – scriveva Sir John Sinclair nel 1790  – . Possiede, infatti, la lucentezza e la morbidezza della seta, la forza del cotone, il candore del lino ed il calore della lana”. 

 

La lana Shetland è molto fine, ma alla mano risulta secca e toccandola restituisce una sensazione di ruvidezza. Ma dopo averla lavorata si trasforma, diventando  molto più morbida e quasi vellutata.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.