doppio-petto

Lo stile del doppiopetto

La giacca doppiopetto è unanimemente riconosciuta per la sua importanza nella moda maschile. Sempre più spesso lo troviamo anche nell’armadio maschile, anche dei più giovani attenti allo stile.

 

La giacca doppiopetto è realizzata con la sovrapposizione delle due metà del davanti, cui si aggiungono tre coppie di bottoni. Nella maggior parte dei casi una fila di bottoni è solo decorativa, e soltanto i bottoni della fila più esterna servono realmente a chiudere la giacca. A volte è presente anche un bottone interno invisibile che serve a tenere chiusa la giacca dall’interno.

 

Per la sua realizzazione sono necessarie doti sartoriali, per conservare lo stile dopo che è stata indossata. Ovviamente deve essere fatta su misura per rendere al meglio la sua eleganza. La giacca doppiopetto deve assecondare la linea del corpo di chi la indossa, senza irrigidire il busto.

 

L’origine del doppiopetto è, con molta probabilità, militare. Si suppone infatti che sia un’evoluzione della divisa ussara del XVII secolo. Il doppiopetto ha visto i suoi periodi di maggiore popolarità fra gli anni trenta e i cinquanta, e fra gli anni ottanta e i novanta. La giacca in doppiopetto in ambito non militare si ritiene sia stata ideata dal Duca di Kent, che dà il nome anche alla particolare allacciatura sul davanti.

 

Perché scegliere il doppiopetto

 

Negli ultimi anni la giacca doppiopetto è tornata di moda, in particolare  per l’uomo metropolitano. Grazie alla sua fattezza questa giacca consente di conferire a chi la indossa una figura più alta e slanciata.

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.