PINCES PANTALONI

Cosa sono (e come si scelgono) le pinces dei pantaloni

Stanno tornando protagoniste le pinces dei pantaloni, due indicate per i tessuti più leggeri, una per i più pesanti. Dal ginocchio in su la silhouette si fainfatti più comoda, mentre il cavallo si abbassa leggermente. Il tutto per rendere il pantalone più comodo e venire incontro alle preferenze dei giovani uomini, che difficilmente rinuncino alla comodità. Anche quando indossano i pantaloni classici.

 

E con loro tornano le pinces. Una storia lunga la loro, che li ha visti protagonisti fino dalla nascita dei pantaloni. Negli anni ’80 del secolo scorso invece le pieghe sono sparite dai pantaloni, per poi riproporsi reciprocamente nel corso degli anni a seconda della moda.

 

Il termine “pince” deriva dal verbo francese pincer, che significa stringere. Si tratta di pieghe a cucitura interna per dare forma al capo. Questi sono da preferire da uomini che vogliono vestire comodi e sempre eleganti, oppure per gli over 50. Oggi tornano utili per chi vuole avere le tasche dei pantaloni da usare. Le pinces sono adatte maggiormente per chi non ha un fisico asciutto o cambia spesso il peso durante l’anno.

 

Due le soluzioni se scegliamo capi con le pinces. Quella singola offre una vestibilità comoda, quella a due è per un look più ricercato, e dona linee più morbide. Nel caso scegliate le doppie pinces, queste possono essere all’inglese (due pinces rivolte verso l’esterno) oppure alla francese (rivolte verso l’interno).

 

Se invece scegliamo pantaloni senza pinces, creiamo una vestibilità più aderente. Questo per chi è amante di uno stile essenziale e fisici più asciutti.

No Comments

Post a Comment