Principe di Galles, il tessuto dei re

Con il termine Principe di Galles si individua tradizionalmente l’erede al trono del Regno Unito. E fu proprio grazie ad uno di questi, un grande appassionato di moda e stile, che il tessuto è stato conosciuto in tutto il mondo. Ci riferiamo al Duca di Windsor, quello che poi diventerà Edoardo VIII di Inghilterra.

Più esattamente però l’invenzione spetta a suo nonno Edoardo VII, che prediligeva il famoso motivo a quadretti per gli abiti sportivi. Ma la notorietà internazionale si deve invece al nipote, dandy riconosciuto, che lo fece conoscere durante i numerosi viaggi all’estero.

Il tessuto Principe di Galles è ottenuto sul Saxony (tessuto in lana cardata o pettinata). Successivamente viene riprodotto un disegno a grosse finestre quadrate, all’interno delle quali c’è un’alternanza di fantasie quadrettate e a pied-de-poule.

Si usano solitamente filati bianchi e neri, bianche e marroni o grigi. Ma non mancano altre soluzioni più stravaganti con l’aggiunta di un altro colore, più spesso il rosso o l’azzurro.

Se siete un po’ gentleman ed un po’ dandy gli abiti in Principe di Galles fanno per voi, i vestiti in questo tessuto hanno un fascino d’altri tempi.

No Comments

Post a Comment